Spedizione gratuita da soli 34,90€

Spedizione in 24/48h

Consigli per un Natale verde e sostenibile

tukiki Natale

 

Auguriamoci un “verde” Natale!

Come trasformare la festa più importante dell’anno in un’occasione di eco-sostenibilità.

Sarà un Natale senza dubbi diverso quello di quest’anno. Saremo costretti a rivedere tradizioni famigliari e riti a cui siamo legati fin da quando siamo piccoli. La pandemia mondiale ci costringerà a farlo. E l’unico modo per non farsi prendere dallo sconforto è cercare di immaginare come questo cambiamento imposto dal Covid possa trasformarsi in un’occasione per cambiare, per migliorare.

Il Natale è un momento per molti di noi meraviglioso, unico, sempre magico. Per altri è ormai invece solo un rito consumistico, fatto di eccessi, apparenze e ipocrisie. La verità, come spesso accade, forse sta nel mezzo. La magia c’è, è innegabile, così anche lo spreco e l’impatto ambientale.

L’impatto ambientale del Natale

 

Diamo un’occhiata a qualche numero: tra il 24 e il 26 dicembre ognuno di noi produce 650 kg di CO2, il 6% di quella che produciamo in tutto l’anno. Il peso di 4 renne di Babbo Natale. E la situazione peggiora di anno in anno perché il Natale, così come veicolato dal modello consumistico, sta invadendo anche zone che non lo festeggiavano tradizionalmente e che non sono nemmeno cristiane. Immaginate la mole di regali, addobbi, pacchi e pacchetti se Babbo Natale riceverà letterine anche da tutta la Cina?

<Il consumo alimentare cresce dell’80% durante il periodo delle festività, rispetto al resto dell’anno. E buttiamo migliaia di tonnellate di cibo nella spazzatura perché ne cuciniamo sempre più del necessario. E poi ci spostiamo molto più del solito per andare a trovare amici e parenti, tra feste e cenoni. Altri kg di CO2 prodotti.

E poi c’è la plastica. Tanta, tantissima è quella che viene usata per imballare e impacchettare i regali per coloro che amiamo. E, beffa delle beffe, anche quelli indesiderati creano inquinamento! Si stima che ogni anno vengano spesi circa quattro miliardi in regali non desiderati, soltanto nel Regno Unito, equivalenti a quasi cinque milioni di tonnellate di CO2. Insieme a quelli che si saranno rotti, circa il 40% dei giocattoli regalati a Natale saranno gettati entro marzo.

Un Natale sostenibile è possibile

 

Pensiamo allora a qualche piccolo accorgimento per rendere questo Natale, il nostro primo Natale ecologico, sostenibile, pieno di amore, anche verso il nostro Pianeta e le sue risorse.

Menù di Natale

 

Che feste sarebbero senza tavolate imbandite? Ma a fare la differenza è la quantità di cibo o le persone con cui lo condividiamo? Ecco qualche suggerimento per un banchetto meno indigesto dal punto di vista ambientale:

  • Programmare bene la spesa, evitando sprechi, preferendo il >km zero, i produttori locali e gli alimenti a basso impatto ambientale (e se il tofu vi sembra troppo, cercate comunque di diminuire le pietanze a base animale nel vostro menù natalizio, ne guadagnerà la Terra e anche la vostra salute).
  • Non buttate: gli avanzi sono buonissimi il giorno dopo, e quello dopo ancora!

 zero waste natale

 

Addobbi

 

Se anche a voi, come a noi, fanno impazzire lucine e decorazioni di ogni tipo. Se scalpitate già ad ottobre dalla voglia di fare l’albero e di norma siete pronti a disfarlo solo verso marzo, sappiamo che sarà dura limitare il vostro spirito da folletto natalizio. Però proviamo lo stesso a darvi qualche spunto:

  • Datevi al fai da te e al riciclo creativo: grandi soddisfazioni e pochi sprechi!
  • Utilizzate materiali ecologici: sì al legno, alle pigne, alla stoffa e no alla plastica.
  • Usate lucine a basso consumo e tenetele accese il meno possibile, e pazienza se quest’anno la vostra casa non sarà visibile dallo spazio ques’anno!
  • Non cambiate gli addobbi ogni anno.

Regali

 

Partendo dal presupposto che il Natale è una festa di condivisione che si può (davvero, è possibile!) festeggiare anche senza scambiarsi doni, a tutti piace ricevere il classico pacchettino sotto l’albero. Però è possibile farlo con un occhio di riguardo anche per l’ambiente. Alcune idee:

  • Ricordiamoci che conta il pensiero più che la quantità. È banale ma vero.
  • Scegliamo regali sostenibili, eco-friendly, possibilmente plastic free, magari da piccole realtà attente alla tematica ambientale.
  • Regaliamo anche eventi, tempo da passare insieme, esperienze, non soltanto oggetti materiali.
  • Incartiamo con materiali riciclati, riciclabili, sostenibili (stoffa, carta,…)
  • Riutilizziamo le carte dell’anno prima.
  • Se riceviamo regali che non useremo o che non ci piacciono, regaliamoli a chi ne ha più bisogno, non buttiamo semplicemente nella spazzatura.

In questo modo il nostro Natale potrà essere fino al 60% più ecologico. E secondo molte ricerche, ridurre il nostro impatto ambientale, ci rende più felici! Quindi Natale e sostenibilità sembrano essere un’accoppiata perfetta!

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati

IT
Italiano